Azionisti, investitori e comunità finanziaria

Pirelli attribuisce alla comunicazione un’importanza strategica quale strumento fondamentale per costruire un rapporto di fiducia con la comunità finanziaria. In accordo a quanto previsto nei Valori e nel Codice Etico del Gruppo, Pirelli mantiene un dialogo costante con analisti ed investitori (istituzionali ed individuali) attraverso la funzione Investor Relations e il top management del Gruppo, promuovendo una comunicazione paritaria, trasparente, tempestiva ed accurata. 

Nel 2014 la comunicazione finanziaria è stata improntata a rafforzare ulteriormente il dialogo con i principali stakeholder finanziari: investitori istituzionali (che rappresentano oltre il 46% del capitale azionario), investitori SRI (Socially Responsible Investors), azionisti individuali (11% del capitale azionario), Bond Holder e analisti finanziari. Numerose le occasioni di incontro sulle principali piazze finanziarie in Europa (Milano, Londra, Parigi, Francoforte, Zurigo, Copenaghen, Stoccolma, Helsinki), in Nord America (New York, Boston, San Francisco, Los Angeles, Chicago, Toronto) ed in Asia (Shanghai, Singapore, Hong Kong, Tokyo).

Inoltre, la partecipazione di Pirelli alla Formula 1 come fornitore unico continua a rappresentare un’opportunità importante per avvicinare la comunità finanziaria al business della società. Nel corso del 2014, in occasione dei principali Gran Premi, Pirelli ha promosso incontri con analisti finanziari e con i principali investitori locali con sessioni di approfondimento dedicate alla tecnologia, al prodotto, al brand e alla distribuzione. Tali attività, unitamente al crescente interesse degli investitori per la specificità dell’Equity Story di Pirelli nel settore Tyre, hanno portato la base azionaria a diventare sempre più internazionale: gli investitori esteri rappresentano a fine 2014 il 43% del capitale ordinario e sono principalmente concentrati negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nei paesi scandinavi.

Nel 2014 l’Azienda ha proseguito il dialogo con gli investitori SRI, un settore il cui peso è in progressiva crescita e che vede Pirelli fra le società che attirano maggior interesse, anche a seguito della specifica attività di comunicazione sviluppata dal management attraverso roadshows e webseminars dedicati. L’interesse della comunità finanziaria nei confronti di Pirelli è confermata dalla copertura sul titolo da parte di 26 tra le principali banche d’affari nazionali ed internazionali. La valutazione (Target Price) e le stime degli analisti (Consensus) sono pubblicate periodicamente sul sito della società.

Pirelli ha chiuso il 2014 con un valore in Borsa di 5,4 miliardi di euro (capitalizzazione di mercato media di dicembre).

L’andamento del titolo, soprattutto nell’ultimo trimestre 2014, ha tuttavia risentito della volatilità dei mercati sudamericani e della crisi geopolitica in Russia. I risultati preliminari del 2014, pubblicati lo scorso 12 febbraio, hanno evidenziato la solidità del Gruppo riportando l’interesse degli investitori sul titolo: +20% la crescita in Borsa nei primi 2 mesi del 2015.

ANDAMENTO TITOLO PIRELLI & C. VS FTSE MIB, EUROPE STOXX AUTO

Andamento titolo

 

Per ulteriori approfondimenti si rinvia alla sezione Investitori del sito internet Pirelli, strumento informativo completo e costantemente aggiornato con quanto di interesse per azionisti e comunità finanziaria.

Indici di Borsa & finanza etica

L’impegno alla creazione di valore nel lungo periodo che caratterizza la Gestione Responsabile dell’Azienda e le sue performance economiche, sociali e ambientali, consentono da anni l’inclusione di Pirelli in alcuni tra i più prestigiosi indici borsistici di sostenibilità a livello mondiale.

Pirelli figura negli indici Dow Jones Sustainability sin dal 2002. A settembre 2014 e per l’ottavo anno consecutivo è stata confermata leader mondiale di sostenibilità del settore ATX Auto Components nell’ambito degli indici Dow Jones Sustainability World ed Europe. Il rating globale Pirelli 2014-2015 è pari a 85 punti rispetto a una media di settore pari a 48. A gennaio 2015 Pirelli è stata inoltre dichiarata, per l’ottavo anno consecutivo, leader di sostenibilità a livello mondiale dell’ATX Auto Components e Gold Class Company nel prestigioso Sustainability Yearbook 2015. Edito da RobecoSAM, lo Yearbook include solo le Top Sustainability Scoring Companies appartenenti a ben 59 settori di attività. Pirelli è altresì inclusa negli indici FTSE Global ed European STOXX sin dal 2002. Il rating 2014 di Pirelli nell’ambito del settore Automobiles & Parts si è confermato pari a 100 su 100, per il terzo anno consecutivo.

Capacità di gestione di rischi e opportunità connessi ai cambiamenti climatici sono oggetto di analisi da parte di Carbon Disclosure Project: Pirelli per il terzo anno fa parte del Climate Disclosure Leadership Index (CDLI) con rating 99B (a fronte di 96B nel 2013). Nel 2014 l’Azienda si è aggiudicata il primo posto nella classifica CDP Italy 100 ed ha ottenuto il più alto punteggio di disclosure tra i grandi produttori di pneumatici a livello mondiale. Il Carbon Disclosure Project (CDP) è un’organizzazione no-profit indipendente che offre ad aziende e paesi un sistema per misurare, rilevare, gestire e condividere a livello globale informazioni riguardanti il cambiamento climatico e il rischio idrico. Oggi più di 3.700 organizzazioni presenti nei paesi a maggiore sviluppo economico rilevano le proprie emissioni di gas a effetto serra e analizzano i rischi e le opportunità legate al climate change attraverso il CDP, con l’obiettivo di stabilire gli obiettivi di riduzione e migliorare i risultati. Il CDP è supportato da 822 investitori istituzionali, che gestiscono oltre 95.000 miliardi di dollari, e detiene il più grande database internazionale contenente informazioni sulle politiche di gestione del climate change attuate dalle più importanti organizzazioni mondiali.

Per il secondo anno consecutivo Pirelli è l’unico produttore di pneumatici a livello mondiale tra le società che compongono l’indice Global Compact 100. L’indice è composto da 100 società, selezionate sulla base della loro coerenza con i 10 principi che guidano l’UN Global Compact, l’impegno del management verso la sostenibilità e il livello di redditività. Tali società, il cui andamento borsistico è stato monitorato da UN Global Compact negli ultimi tre anni, hanno sovraperformato l’indice FTSE® All World stock negli ultimi due anni.

Pirelli & C è inclusa nell’Ethibel EXCELLENCE Investment Register e nell’Ethibel Sustainability Index (ESI) Excellence Europe. Il Forum ETHIBEL (www.forumethibel.org) considera solo azioni di aziende che ottengono un alto rating CSR su tutti i temi relativi.

Per il quarto anno consecutivo, Pirelli figura negli indici STOXX® Global ESG Leaders. Gli indici sono stati realizzati nel 2011 dalla società STOXX Limited che seleziona le migliori aziende, in termini di performance di sostenibilità, tra i titoli presenti nel paniere internazionale di partenza, lo STOXX Global 1800 Index.

Pirelli continua a far parte di Euronext Vigeo – Eurozone 120, che comprende le 120 società quotate con il più elevato rating di sostenibilità nelle Borse dell’Area Euro, selezionate sulla base di 330 indicatori valutati da Vigeo nell’ambito di 38 driver di sostenibilità.

Sin dal 2008 Pirelli è inclusa negli indici di finanza sostenibile di ECPI, in particolare nell’indice ECPI EMU Ethical Equity, nell’indice ECPI Global Developed ESG Best in Class, nell’indice FTSE ECPI Italia SRI Benchmark e FTSE ECPI Italia SRI Leaders.

Loghi indici