Sicurezza, performance ed ecosostenibilità di prodotto

L’impegno di Pirelli nello sviluppo di prodotti sempre più orientati a coniugare ecosostenibilità e sicurezza ha permesso un rinnovamento del portafoglio di prodotto che garantisce, rispetto alla generazione precedente, riduzioni significative di parametri quali la resistenza al rotolamento.

Due esempi concreti sono i nuovi prodotti destinati ad equipaggiare i veicoli commerciali, Carrier e Carrier Winter: questi prodotti, posizionando i parametri di Rolling Resistance (per la quasi totalità del portafoglio prodotti destinati a questi veicoli) nella parte “Green” dell’European Tyre Label, permettono di ridurre il consumo di carburante.

Inoltre Pirelli, nell’ampliare la propria offerta commerciale, ha aumentato di circa il 30% il numero di prodotti con migliori classi di Resistenza al Rotolamento e Frenata su Bagnato, contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2 e al miglioramento della sicurezza di guida. 

Lo sviluppo di soluzioni innovative in termini di prestazioni ed ecosostenibilità è altresì guidato dalla stretta collaborazione di Pirelli con le più prestigiose case automobilistiche a livello mondiale, sempre più esigenti in tema di sicurezza e di riduzione della resistenza al rotolamento e dei consumi di carburante. In parallelo, si stanno sempre più diffondendo tecnologie in cui Pirelli è da anni presente con un numero crescente di prodotti, quali gli pneumatici Self Supporting (autoportanti) o Run Flat, che garantiscono mobilità e controllo del veicolo anche in caso di rapida perdita di pressione, e gli pneumatici Seal Inside, che impediscono la fuoriuscita dell’aria in caso di foratura sulla fascia battistrada grazie all’utilizzo di uno speciale polimero.

Anche nell’ambito Truck, Pirelli progetta e offre al mercato prodotti altamente performanti in termini di sicurezza e di contenimento del consumo di carburante. Gli pneumatici della Serie01 sono in linea con la migliore concorrenza per classe di efficienza energetica (resistenza al rotolamento) e al top per aderenza su bagnato (wet grip).

In termini di sicurezza meritano una menzione speciale, oltre quelli della linea W:01, anche gli pneumatici TR:01 II e TH:01 che, avendo superato il test previsto dalla normativa europea, riportano sul fianco la marcatura 3PMSF. Nell’ambito del trasporto merci, particolare menzione meritano gli pneumatici H:01 XL che, grazie all’indice di carico maggiorato, possono contare su resistenza ed integrità superiori anche in caso di impieghi gravosi. Nel trasporto persone, in cui sicurezza e comfort rivestono un ruolo assolutamente primario, nel 2014 è stata lanciata la linea H:01 Coach.

L’offerta di Pirelli per una mobilità efficiente e sostenibile nel settore trasporto merci e persone si completa con una serie di soluzioni, tra cui continua ad emergere, per tecnologia e innovazione, CyberFleetTM. Questo sistema, che rileva automaticamente la pressione e la temperatura degli pneumatici in condizioni di esercizio, ottimizza i costi di gestione della flotta e permette di ridurre il costo legato al consumo di carburante, massimizzando nel contempo l’efficienza nelle operazioni di manutenzione degli pneumatici e di controllo della pressione. Tutto ciò porta notevoli vantaggi, sia in termini di riduzione di emissioni di CO2, con conseguente beneficio per l’impatto ambientale, sia di aumento degli standard di sicurezza sulle strade. Al maggiore o minore scostamento rispetto al livello di pressione raccomandato dal costruttore corrispondono, infatti, una più elevata resistenza al rotolamento, irregolarità di usura, difficoltà di controllo del veicolo e l’aumento dello spazio di frenata, con impatti negativi sul consumo di carburante, sulla durata dello pneumatico e sulla sicurezza di guida. Ad oggi CyberFleetTM è utilizzato da 180 flotte nel mondo per un totale di circa 150 milioni di km percorsi, monitorati attraverso l’applicazione dedicata.

Pneumatici ad alte prestazioni vengono prodotti anche con materie prime vegetali come la lolla di riso, sostanza non edibile, rinnovabile e, soprattutto, non sottratta alla catena alimentare, da cui si ottiene la silice, componente fondamentale per la realizzazione di uno pneumatico. L’impiego di tale silice interessa sia i prodotti ad alte prestazioni sia quelli a bassa resistenza al rotolamento, cioè le linee degli pneumatici che riducono i consumi di carburante, grazie a un minore riscaldamento dello pneumatico durante l’uso.

In generale, l’impiego della silice negli pneumatici influisce anche sulla sicurezza di guida, poiché consente una maggiore tenuta sul bagnato e garantisce performance elevate. La silice ottenuta dalla lolla permette di produrre pneumatici più rispettosi dell’ambiente; infatti, la sua estrazione dagli scarti del riso avviene con minor ricorso alle energie provenienti da fonti fossili, con evidenti vantaggi sia sul piano ambientale sia su quello dei costi: un approccio ecologico globale della catena di produzione fino al prodotto finale.

Per maggiori informazioni sull’eco-sostenibilità dei prodotti Pirelli si rinvia ai paragrafi del presente rapporto dedicati all’Ambiente.